Prion test

Prion test per l’autoclave

Cos'è e perché è importante?

Tutte le strutture sanitarie sono tenute a seguire un rigoroso processo di sterilizzazione che garantisca la sicurezza agli operatori e pazienti nei confronti di agenti patogeni responsabili di malattie trasmissibili.

Tali attività sono regolate dalle linee guida espresse nel D.Lgs 81/2008 e s.m.i. dove vengono stabilite le misure specifiche da effettuare affinché i responsabili delle strutture sanitarie si assicurino di applicare tutte le procedure necessarie alla sterilizzazione e alla decontaminazione di strumenti e ferri chirurgici, così come degli ambienti in cui si opera. Sono sottoposti a questa normativa, non sono solo le strutture ospedaliere, ambulatoriali, gli studi privati e quelli veterinari, ma anche gli studi dentistici nei quali va tenuto lo stesso regime di igiene e sicurezza, sia per i pazienti che per gli operatori.

Un’adeguata verifica delle autoclavi è alla base del buon risultato della sterilizzazione dello strumentario, motivo per cui ogni macchinario deve essere sottoposto periodicamente a specifici cicli di monitoraggio, essenziali per valutarne il funzionamento.

 

Cos’è il Prion test

Il Prion Test, non è un test di funzionamento (come Helix Test, Bowie & Dick e Vacuum Test), bensì è un test di controllo che si esegue durante il ciclo di sterilizzazione per verificare il raggiungimento di determinati parametri di sterilizzazione.

L’uso del ciclo per prioni e il suo monitoraggio tramite Prion Test, per quanto in molti Paesi non sia un obbligo di legge, è una buona pratica, che viene fortemente consigliata, soprattutto nel caso in cui dall’anamnesi del paziente emerga la possibilità di un contatto con il prione della malattia di Creutzfeldt-Jakob.

Il Prion test è un test specifico che serve per valutare l’avvenuta esposizione della strumentazione e dei materiali trattati al ciclo di sterilizzazione specifico, di modo da scongiurare potenziali contagi e rientrare nelle linee guida sull’attività di sterilizzazione. 

 

Autoclavi e ciclo per prioni

Un ciclo di sterilizzazione per i prioni generalmente ha una esposizione alla temperatura di sterilizzazione di circa 14 minuti superiore al normale ciclo a 134°C. Al termine del ciclo attraverso il Prion Test, posto all’interno della camera, è possibile verificare il raggiungimento delle condizioni di sterilizzazione e il mantenimento delle stesse per il tempo adeguato a distruggere i prioni.

Come funziona e quando farlo

Posizionare il test al centro della busta o del vassoio da sterilizzare. Dopo che il processo di sterilizzazione è stato completato e prima dell’uso
dello strumentario sterilizzato il test deve essere ispezionato. Per essere
considerato valido il pallino giallo deve virare completamente al blu. Nel
caso in cui il cerchio non sia blu omogeneo e riporti degli aloni giallo/verdi, il processo dovrebbe essere considerato sospetto e gli articoli devono essere sterilizzati nuovamente.
Quando: in ogni ciclo di sterilizzazione

Prion test euronda

Categorie

Top